Storia


Le origini della pedagogia Waldorf

La pedagogia Waldorf nacque nel caos economico e sociale che seguì alla Prima Guerra Mondiale. Crollate le vecchie forme sociali, coloro a cui stava a cuore il destino dell’Europa , si misero alla ricerca di nuovi orientamenti.
Fu così che Rudolf Steiner cercò di dare una prospettiva unitaria agli impulsi di autogestione fondando, nel Wurttemberg una iniziativa civica basata sulla “triarticolazione dell’organismo sociale”.
Egli assunse i motivi conduttori della Rivoluzione Francese, libertà, eguaglianza, fraternità, come “direttive operative” di tre diverse funzioni sociali: il liberismo, come fondamento della vita spirituale, tradotto poi nell’istituzione di una libera scuola; la democrazia come ideale ispiratore delle istituzioni statali; la solidarietà come punto di partenza di una vita economica organizzata in modo associativo.

Questo progetto sociale differenziato, una sorta di “terza via” tra Capitalismo e Socialismo, trovò, in un primo tempo, molti consensi, ma si scontrò ben presto con la decisiva resistenza dei partiti politici al potere.
Ciononostante si riuscì a fondare la prima scuola comunitaria tedesca, nella quale venivano educati insieme ragazze e ragazzi di diversa estrazione sociale e diverse capacità: la Scuola Waldorf.

Il nome derivava dalla fabbrica di sigarette “Waldorf-Astoria” di Stoccarda il cui direttore, Emil Molt, un imprenditore di umili origini, si distinse negli anni turbolenti del dopoguerra per una serie di lungimiranti iniziative sociali.
Tra l’altro, egli fece eleggere il primo consiglio aziendale del Wurttemberg e organizzò nella propria impresa corsi di formazione per lavoratori. Proprio da questi corsi nacque il desiderio dei lavoratori di creare per i loro figli una scuola “dove anche loro potessero imparare tante cose interessanti”.

Emil Molt, che partecipava con impegno nel movimento per la triarticolazione sociale, pregò allora Steiner di assumere l’organizzazione pedagogica della scuola. Steiner accettò e partecipò come consulente nella scelta dei componenti del primo Collegio Docenti, ponendo contemporaneamente le fondamenta spirituali della scuola con un corso pedagogico intensivo. Il 7 settembre 1919, ebbe luogo, a Stoccarda, l’inaugurazione della prima Scuola Waldorf.

Testo liberamente tratto da “PEDAGOGIA WALDORF”, catalogo dell’esposizione edito in occasione della 44ª sessione del “Congresso Internazionale dell’UNESCO per l’educazione e la formazione”, Ginevra.