Progetto alimentazione e salute


PROGETTO ALIMENTAZIONE E SALUTE PER IL GIARDINO D’INFANZIA GIALLO ORO

anno scolastico 2015/16

Premessa

Vista la grande partecipazione dei bambini e gli ottimi risultati riscontrati dai genitori, le maestre ripropongono anche quest’anno il progetto con grande soddisfazione. I bambini imparano a riconoscere piante e semi. Lavorano con gioia la terra dell’orto (messo a disposizione del Giardino d’Infanzia) e insieme consumano i pasti allestendo un bell’ambiente che infine riordinano. I bambini mangiano seduti, sereni e ben composti dopo aver ringraziato la terra ed il sole per il cibo che ci hanno dato.

Obiettivo generale

Aumentare la consapevolezza del cibo e della sua provenienza, nonché l’importanza dello stesso per la salute generale, attraverso la sperimentazione con i bambini di tutto il processo alimentare: dalla produzione al consumo dell’alimento.

Descrizione

I bambini sono sempre più estranei ai processi vitali ed in particolare a tutto il processo alimentare. Il progetto si concentrerà sui prodotti vegetali destinati al consumo alimentare e prenderà in considerazione l’intero ciclo: dalla semina alla raccolta degli ortaggi e cerali, alla loro trasformazione sino al consumo.

Destinatari del progetto

Tutti i bambini del Giardino d’Infanzia iscritti nell’A.S. 2015/16.

Personale coinvolto

Stroili Carla : Maestra del Giardino d’Infanzia;
Giacovani Liliana: Assistente;
Sig. Minisini Achille responsabile dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica del FVG (senza contatto diretto con i bambini) in veste di consulente per i lavori di orticoltura.
Menzolini Paola: Coordinatrice e Responsabile del progetto.

Tempi di realizzazione

Settembre 2015 – Giugno 2016

Fasi del progetto:

  1. Lavori di Orticultura: semina, annaffiatura, raccolto.
  2. Lavoro di cucina: lavare l’insalata, macinare i cereali, panificazione, torte.
  3. Il pasto insieme: preparazione dell’aula e pasto.
  4. Lavori di riordino e pulizia: pulizia dei tavoli e riordino tovagliette.

Descrizione dettagliata delle attività per ogni fase

Orticoltura

I lavori di orticultura saranno effettuati nelle aiuole messe a disposizione nel giardino (lato est) in base alla stagione e comprenderanno la pulizia del terreno dalle erbacce, la semina di piante aromatiche, di lattuga, di radicchio, lamponi e ribes, l’annaffiatura e la cura delle piante nel corso della fase vegetativa, la raccolta dei frutti. L’uso di attrezzi è esclusivamente riservato all’insegnante ed all’assistente, i bambini procederanno all’estirpazione delle erbacce, all’interraggio delle piantine ed alla raccolta manuali, nonché all’utilizzo di piccoli annaffiatoi.

Cucina

Dopo la raccolta delle verdure ed erbe dell’orto avviene la preparazione per il consumo (mondatura e lavaggio). Viene macinato due volte la settimana il cereale per la panificazione (grano, miglio e altri cereali) in questo caso acquistato all’uopo.
Il processo di panificazione viene effettuato ogni lunedì (impastatura di farina, acqua e lievito) il pane lievitato viene dato poi alla cuoca che si occupa della cottura. In periodi di festa la panificazione subisce delle variazioni (Pandolce a biscotti a Natale e Pasqua).

 

Il Pasto

Il momento dei pasti, all’interno del progetto ricopre un ruolo particolarmente significativo e viene rivalutato come momento educativo non solo dal punto di vista sociale, ma anche salutistico.
Dopo aver lavato le mani, viene preparata con cura la tavola. Questo momento di vita pratica riassume in sé la possibilità di fare molte esperienze altamente educative.
Stendere una grande tovaglia assieme ad altri bambini, distribuire ad ognuno la tovaglietta personale, portare con gentilezza bicchieri e posate, versare l’acqua dalle brocche, piegare, riporre, considerare che tutti abbiano il necessario … e molto altro ancora! Le maestre fanno tutto ciò ed i bambini, imitandole, le seguono con molto interesse e soprattutto con tanta voglia di collaborare, rendersi utili e soddisfare quindi le esigenze di tutti i “commensali”.
Si è scelto già da qualche anno di consumare i pasti in una delle due stanze dell’asilo, con apposita predisposizione di tavoli e sedie. L’ambiente quindi accoglie solo i bambini dell’asilo e le loro maestre, evitando così i locali della scuola adibiti a mensa che risultano all’ora di pranzo troppo rumorosi e dispersivi considerata l’età dei bambini in questione.
Poter mangiare in un ambiente silenzioso dove poter assaporare e gustare i cibi, poter parlare senza dover alzare troppo il tono della voce, poter ascoltare senza far fatica, poter scambiare opinioni su ciò che un momento così fortemente educativo promuove, è davvero una grande ricchezza ed opportunità. E lo è sia dal punto di vista igenico e della salute, come dal punto di vista affettivo- relazionale.
Conoscere il cibo che si mangia, imparare ad assaporarlo, usare le posate correttamente stando seduti comodi e composti, confrontare i gusti personali assaggiando anche ciò che non si conosce, ricordare esperienze personali che ricordano momenti familiari, … e tanto altro ancora viene realizzato concretamente in questo progetto di alimentazione e salute

Lavori di riordino

Le pulizie del locale dove è stato consumato il pasto, il riordino dei tavoli e delle tovagliette, il lavaggio dei denti terminano il ciclo.

Sistema di controllo e comunicazione

Con cadenza mensile la maestra riferirà verbalmente alla coordinatrice nel corso del Collegio Insegnanti, in merito all’andamento del progetto e verranno prese in esame le eventuali problematiche riscontrate e predisposte eventuali migliorie.
Verrà data comunicazione del progetto ai genitori dei bambini nel corso della prima riunione dell’A.S..

Alla fine dell’anno scolastico la maestra relazionerà per iscritto relativamente all’andamento generale, al raggiungimento degli obiettivi preposti e sottoporrà la relazione alla coordinatrice.

Cormons, 29 settembre 2015

La Maestra del Giardino d’Infanzia Carla Stroili

La Coordinatrice del Giardino d’Infanzia Paola Menzolini